Ipnosi a Scuola

Cosa accadrebbe se l’Ipnosi venisse insegnata nelle scuole?
Come può l’Ipnosi aiutare l’Educazione, la Formazione e l’Informazione?
Quanto migliore sarebbe la nostra società attraverso l’utilizzo di tecniche Ipnotiche?

Queste sono solo alcune delle domande che spesso mi sono posto durante la mia formazione, e per dire la verità sono rimasto sempre sorpreso nel constatare quanto l’Ipnosi sia poco diffusa nel nostro “Bel Paese”.
Dopotutto siamo un popolo Creativo e pieno di Risorse interessanti, non sarebbe magnifico se potessimo finemente esprimerle a pieno e con entusiasmo?

Nei paesi anglosassoni, e in particolar modo negli USA, almeno una volta all’anno un Ipnotista viene contattato dalla direzione scolastica perchè “parli” ai ragazzi e li informi sul potere dell’Ipnosi nelle fasi di apprendimento e di come possa essere utile per lo studio, oltre che nel quotidiano.

Questa tipologia di lezione/incontro (speech) ha incrementato moltissimo la resa degli studenti, le relazioni fra coetanei e con gli insegnanti sono migliorate, lo stress durante le interrogazioni e gli esami è diminuito drasticamente.

Bisogna premettere che la scuola anglosassone, la cultura e le modalità relazionali, sono assai diverse a ciò che siamo abituati a vivere nella nostra scuola.
Tuttavia sono sempre stato più che convinto che introducendo l’argomento Ipnosi almeno una lezione/incontro all’anno, anche gli studenti italiani avrebbero avuto un incremento delle loro performance scolastiche.

Naturalmente sappiamo tutti quanto “mettere un piede” nelle aule italiane sia complesso, se non fosse altro che la scuola subisce continui attacchi sia sul piano economico sia dal punto di vista organizzativo.
Ciononostante il 16 Ottobre 2015 sono stato invitato dai ragazzi del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Firenze, proprio per fare una “conferenza/lezione” sull’argomento Ipnosi !

Qualcuno di Voi si potrebbe chiedere perchè io abbia scritto che “sono stato invitato DAI RAGAZZI”…
ebbene la risposta è semplice:

Considerato che per fare questo tipo di “attività” durante l’anno scolastico “ufficiale” ci sono davvero tantissime pratiche burocratiche da fare, oltre che permessi da chiedere … gli studenti di questo Liceo hanno ben inteso di sfruttare il periodo di Auto-Gestione scolastica per invitare professionisti esterni alla scuola per poter essere informati e resi partecipi di argomenti non contemplati dai “normali” piani di studio.

Ovviamente è stato un Onore per me accettare tale incarico, oltre che un Super Piacere!
Finalmente anch’io potevo contribuire alla formazione di coloro che si stanno preparando per essere gli italiani del Futuro. Questo mi ha fatto avvertire una certa responsabilità sulle spalle ma MAI mi sarei tirato indietro.

Pensate che per come mi era stato presentata la richiesta, avrei dovuto parlare ad una cinquantina (forse) di studenti e avrei avuto a disposizione una normale aula del Liceo.
Invece, con mia Enorme Sorpresa, la mattina dell’incontro son venuto a sapere che avevano richiesto di fare questa lezione nell’aula più grande della scuola e che la cinquantina di studenti era già diventata un’ottantina!!!
(la foto in testa all’articolo ritrae la classe appena sono arrivato)
E nel giro di pochissimi minuti, considerata l’affluenza continua di studenti, i ragazzi hanno cominciato a mettersi seduti per terra, sui banchi, attaccati al muro, in piedi e addirittura seduti sulle soglie delle finestre… NON c’era più spazio!!!  Uno degli organizzatori, in tutto quel marasma, contando approssimativamente i posti regolari e aggiungendo gli studenti in piedi e quelli seduti per terra, ha stimato tra i 130 e i 150 ragazzi.

Devo essere sincero… ero Contentissimo di tutta questa affluenza e sopratutto Stra-Onorato! (oltre che Emozionato)
Avevo, come mio solito peccando di perfezionismo, preparato un programma molto denso e pieno di tutte quelle informazioni che credevo sarebbero state utili ai fini di una “apertura panoramica” sull’argomento Ipnosi.
La “lezione” è durata quasi 4 ore, escludendo un piccolo intervallo di dieci minuti. Gli studenti sono stati attentissimi, disciplinati e interessati…
(alla faccia di chi dice che i ragazzi non sanno stare attenti o che un’ora di lezione è troppo lunga!)

Ok, adesso facciamo un piccolo passo indietro, così che possa orientare la vostra attenzione su di un particolare che mi preme sottolineare.

Nei giorni precedenti a questo incontro, oltre a preparare la “lezione”, mi sono documentato un pò su chi prima di me avesse fatto questo tipo di attività nella scuola italiana. Se non fosse altro che per comprendere come un ipotetico collega avesse affrontato questa “sfida”.
Ebbene… NON ho trovato niente di Niente!!!
Questo non significa solo che sono stato il primo in Italia a fare una “lezione” del genere (cosa che trovo poco importante considerato che non ho questo tipo di manie di grandezza), significa sopratutto che nella scuola italiana NON è MAI stato trattato questo argomento!

Quando ho iniziato la “lezione”, dopo le consuete presentazioni, ho fatto Subito presente che proprio loro (gli Studenti) avevano innescato un meccanismo Irreversibile, avevano dato il famoso LA ai professionisti del mio settore, e Grazie a questi ragazzi si è dimostrato che certe cose sono Assolutamente Possibili.
Ma c’è di più. Considerata l’enorme affluenza assolutamente spontanea, l’attenzione nel seguire i temi trattati e la disponibilità nel dimostrare interesse all’argomento Ipnosi… Adesso finalmente si è creato un Precedente e si è reso Palese quanto anche i ragazzi (trai i 13 e i 20 anni) siano assolutamente Interessati a questi temi !!!

Sono state molte le domande e alcuni di loro si sono “prestati” per essere diretti interessati nella sperimentazione Ipnotica.
Naturalmente, ci tengo a sottolinearlo, nessuno è stato deriso o reso ridicolo con sperimentazioni che li vedessero “succubi” dell’ipnotista.
Nessuno ha abbaiato o ha fatto versi strani!
Per mia formazione e per rispetto prima all’individuo e poi alla materia di cui mi occupo, Detesto coloro che rendono ridicoli i soggetti in trance solo per sottolineare quanto siano al potere come ipnotisti!
I ragazzi sono stati piuttosto portati all’interno di esperienze piacevoli e che fossero utili per loro e contemporaneamente per la classe che stava osservando. Tutto senza MAI ledere la loro privacy o la loro dignità!
Questo perchè è giusto anche dare a coloro che sono interessati veramente un giusto sguardo all’Ipnosi, che ahimè troppo spesso viene considerata come un fenomeno da baraccone.

Voglio ringraziare ENORMEMENTE gli studenti del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci.
Sia perchè se non fosse stato per loro questo primo step nella scuola italiana non avremmo potuto farlo, sia perchè sono stati davvero accoglienti, organizzati, educati e mi hanno fatto sentire a mio agio.
Sopratutto ho bisogno di chiedere scusa a tutti loro se per ragioni di tempo ho atteso fino ad oggi per scrivere questo articolo, ma era una promessa e volevo mantenerla!

Mi auguro che questo tipo di attività siano sempre più presenti nel panorama scolastico italiano e che anche i professori, insieme alla direzione, vogliano prendere in considerazione i vantaggi di ciò che l’Ipnosi può dare all’apprendimento, allo studio, ai risultati scolastici, alle relazioni con il sapere e il conoscere…etc.

Auguro a Tutti quegli studenti presenti all’incontro di continuare ad annaffiare quel piccolo seme all’interno di loro stessi… proprio quel seme che hanno sempre saputo di avere Dentro e che adesso, e con il suo tempo, si paleserà come un albero carico di quei frutti dolci, sostentamento per la loro Crescita Costante.

Ancora Grazie!
un Abbraccio

Caru

 

 

Posted in Ipnosi and tagged .