www.carusocolzi.com

Maestri e/o Menestrelli

Maestri e/o Menestrelli

Spesso, per motivi legati al mio lavoro, sono venuto a contatto con persone cercano “Maestri” che gli dicano cosa e come fare.
Questa ricerca disperata per la “via rapida e indolore”, non solo preclude un enorme sforzo di fiducia e di spreco di tempo,
sopratutto allontana se stessi dal concetto della Responsabilità come forma manifestante il livello di Libertà soggettiva raggiunta.

Inoltre, come mi viene spesso riportato dai miei clienti, molti di questi “Maestri” si rivelano poco dopo dei semplici “Menestrelli”…

Non voglio assolutamente dire che questo tipo di esperienze non possano essere utili,
quanto meno a comprendere che il vero maestro è dentro di noi e non fuori.
Voglio però sottolineare una paradossale ovvietà.

Non è forse vero che esistono pompieri che si sono bruciati?
Non è forse vero che talvolta un medico ortopedico si possa rompere un osso?
Non è forse vero che anche i medici si ammalano?
O che un dentista abbia una carie?
Non è forse vero che anche i preti, per non dire tutta la lista infinita di personaggi all’interno del clero, talvolta peccano?
E non è forse vero che una dietologa può avere problemi di peso?
E forse un parrucchiere potrebbe essere affetto da calvizie?
Vi sarete ben accorti che anche le forze dell’ordine qualche volta infrangono le leggi.
E son sicuro che avrete notato quanto anche gli psicologi abbiano bisogno di continue sedute dal loro super-visore.
Magari avete fatto anche caso al modo in cui alcuni, così detti, “Maestri” citino i loro stessi maestri…

Penso allora possiate accettare tranquillamente che anche chi si occupa di Ipnosi come me possa talvolta sbraitare,
essere polemico, avere un po’ di tristezza e manifestare TUTTE le modalità con le quali può esprimere se stesso.

Continuo a dire, e chiedere, di NON vedere in me un maestro,
di evitare di cercare soluzioni standardizzate e sicuramente di smetterla di credere che
un Ipnotista in quanto tale possa e debba essere perfetto o al di sopra delle righe.

Prima di tutto voglio ricordare che per fare il mio mestiere bisogna stare all’Interno dei giochi,
e non elevarsi al di sopra delle persone e giudicarle.

io NON mi occupo di terapie, ho scelto di smettere gli studi di psicologia e di
NON voler essere parte di un sistema che vede l’essere umano come un insieme di dati statistici.

Io lavoro con persone “normali” ma per me “Speciali” che hanno voglia di conoscere meglio se stessi…
e non di sapere come la penso io a riguardo!
Perché, quali poteri posso avere io come essere umano, che siamo più potenti di quelli della persona stessa che mi sta interrogando?

Io aiuto i miei clienti ad esprimere al meglio se stessi,
lo faccio attraverso l’uso delle suggestioni è vero
e anche attraverso l’utilizzo di moltissimi anni di studi ma sopratutto di esperienze.
NON standardizzo MAI nessuno e NON voglio nemmeno che lo faccia nessuno di noi.

Dopo tutto “Ipnosi Naturale” è qualcosa che da ormai diverso tempo descrivo come:
una disciplina atta ad elevare la consapevolezza Soggettiva attraverso l’utilizzo delle suggestioni“.

Io NON ho le risposte alle vostre domande, quelle le avete voi!

Quello che posso fare e faccio, e di solito mi riesce molto bene  ,
è darvi utensili, strumenti, strategie, strutture ed esperienza…
in modo che anche voi possiate manifestare, in completa Autonomia e Libertà, chi siete.

C’è un gran bisogno di TUTTI i punti di vista!

Cerchiamo meno “Maestri” e cominciamo a occuparci di ciò che siamo e/o vorremmo essere.
Risparmiamo l’energia impiegata per giudicare ed utilizziamola per
contribuire all’arricchimento di una coscienza collettiva più funzionale al vero scopo della nostra vita.

Grazie di aver letto fino a qui… ma ora vai e cammina con le tue gambe,
perché l’uomo che sta scrivendo queste lettere NON è un “Maestro”
bensì un compagno di viaggio 

Posted in Ipnosi and tagged , , , .